Nouvelle Factory si rinnova. Il magazine entra nel suo terzo anno con una veste grafica diversa e dei contenuti inediti. Il motivo? La voglia di voltare pagina, come quando inizia l’autunno e si fa il cambio dell’armadio, il sole diventa più freddo e le giornate si acc...

Casa Cicca, foto di Cristina Ceglie

Giulia Currà mi accoglie nuovamente dentro gli spazi di Casa Cicca, in zona Navigli. La sua casa, che poi è un po’ anche la nostra. Perché, su appuntamento, è visitabile. Non solo. Artisti e non solo possono soggiornarvi, per creare,...

Ludovica e Ginevra Fagioli

Si parla spesso di made in Italy. Ma per capire il contesto in cui si muovono i designer contemporanei, forse è utile scoprire i luoghi in cui lavorano, nei quali fanno realizzare da piccoli laboratori le loro collezioni. Caftanii Firenze di L...

Il confine, l’immagine metaforica che riguarda, oltre il territorio fisico, quello mentale dell’esperienza quotidiana, dove all’interno di questo termine si indica la possibilità o la necessità, di riconoscere il diaframma culturale che separa il sé dall’altro. Il conf...

Molti hanno in mente la scena della fabbrica nel film Tempi Moderni di Charlie Chaplin. Le sequenze esprimono l’alienazione data dal lavoro meccanico, ripetitivo. Sono gli anni Trenta e il mondo si appresta a vivere un’anteprima di quello che è oggi, dominato dal poter...

Monica Baghetti e Chiara Vaccari ritratte da Ilaria Introzzi

Una nuova sede, dal 2012, lo stesso modo di concepire lo stile. È Bacò, il negozio di moda in Piazza Risorgimento 4 a Milano, nato nel 2006 da un’idea di Monica Baghetti e Chiara Vaccari. Nonostante si ormai a...

Sandro Aglialoro ritratto da Lorenzo Ceva Valla

Mostrami è un progetto serio. Di quelli che uniscono il patinato - la questione estetica - a quella intellettuale. Non di meno riflette sullo stato delle cose che riguardano il presente: la questione femminile, come la con...

Il bianco come colore della nascita, il puro e degno rappresentante della nuda vita, senza orpelli né maschere, il colore che segna ogni inizio, a cui non serve altro se non esso stesso.  Secondo alcune tradizioni è il colore del lutto, associato al pallore della morte...

Le vacanze estive segnano un punto. Una fine. Una cesura con l’anno che è stato. In effetti, che differenza c’è tra il capodanno canonico, datato 1 gennaio, e quello simbolico, coincidente con il ritorno a lavoro o a scuola? Pare nessuna, poiché in entrambi i casi si p...

Please reload

  • Black Icon Instagram
  • Nero Facebook Icon

Web / Graphic design by Annamaria Maisto

Copyright © Nouvelle Factory