L' elegante ego di Greta Boldini: una conversazione con Alexander Flagella / Greta Boldini’s charming ego: a conversation with Alexander Flagella

 

 

 

Greta Boldini: l’elegante ego di Alexander Flagella

 

 

Alexander Flagella, designer di Greta Boldini, è tra gli stilisti della young generation che più mi intriga e voglio spiegarvi il perché. 

Indossare un suo abito, significa coprire la pelle di incantevole bellezza. Si, proprio così. Palpare la seta è come sentire l’enfasi con la quale Alexander ha disegnato il capo e la caparbietà che ci ha messo nel dirigere i lavori in laboratorio.

E’ una scambio immutabile di emozioni.

Quando gli ho domandato che ruolo avessero le donne nella sua vita, cercavo solo la conferma delle sensazioni che mi ha trasmesso negli anni: lui ama le donne, quasi le venera e, nel susseguirsi delle sue collezioni, tutto questo emerge prepotentemente.

E’ un sognatore. Briosamente interessato alla storia, al folklore, all’arte. 

“Nativa”, la collezione primavera/estate 2017, si ispira ai nativi americani, al drammaturgo e poeta gallese Dylan Thomas, al pittore inglese Graham Vivian Sutherland ed a Marte: una mistura perfetta, paradossalmente inconciliabile ma magistralmente congiunta da Flagella.

 

 

 

 

 

Una collezione SS17 estremamente femminile. Mi chiedo chi abbia ispirato questo progetto creativo. e Perché "Nativa"?

 

- Dylan Thomas, Graham Sutherland, i nativi americani, il pianeta rosso Marte.

Queste immagini/suggestioni e parole sono collegate come in un film di Lynch da un invisibile filo rosso, che trova la sua essenza proprio nel titolo. 

Tutto nasce dal trasferimento dello studio di Greta Boldini da Roma al mio paese natio, appena fuori Torino, ai piedi dalle montagne, che quasi per sei mesi all'anno posso ammirare completamente bianche dalla vetrata dello studio. 

Tuttavia non è stato il luogo, per quanto suggestivo, ad ispirarmi, ma quello che questi luoghi rappresentano per me, come per Thomas e Sutherland il Galles, come per i nativi americani le loro terre, ed esasperando il concetto come per un futuro pioniere su Marte la Terra.

È quindi una collezione sulle origini e sull'orgoglio di raccontarle con poesia.

La femminilità credo sia qualcosa di intrinseco in Greta Boldini, non la cerco mai in realtà. Anche quando attingo direttamente dal guardaroba maschile poi salta fuori. La giudico comunque una sfaccettatura piacevole.-

 

 

Che ruolo ha la donna nella tua vita?

 

- Le donne sono sempre state il centro del mio universo, sono la mia maggiore fonte d'ispirazione. Lo siete con le vostre complessità, con il mistero che ognuna di voi cela. Dietro ad ogni donna c'è una storia degna di essere raccontata, i miei abiti sono solo un gesto gentile per ripagare questa bellezza.

 

 

Greta Boldini in tre aggettivi.

 

- Easy - modern - elegant.

 

 

 

 

 

La tua occupazione preferita.

 

- Visitare una mostra, guardare un film, bere vino, beh sono tre occupazioni preferite.

 

 

Il tuo sogno di felicità.

 

Essere in armonia. Con gli altri, con la bellezza, con me stesso, con Dio.

 

 

I tuoi pittori preferiti.

 

- Van Eyck, Sir Alma-Tadema, Modigliani, Rothko (così penso di coprire un po' di secoli) e ovviamente Boldini.

 

 

 

 

 

 

Il tratto principale del tuo carattere.

 

- La lealtà.

 

 

Quel che vorresti essere.

 

- Vorrei restare un sognatore.

 

 

Gli stilisti che apprezzi di più.

 

- Raf Simons, Phoebe Philo, Pierpaolo Piccioli. Tra i giovani Marco De Vincenzo e Simone Rocha.

 

 

 

Il tuo motto.

 

- L'unica vera eleganza è nella mente: se ci arrivate, il resto viene da sé. (Diana Vreeland). 

 

 

Il tuo presente.

 

- Greta Boldini.

 

 

Il tuo futuro.

 

- Greta Boldini e magari una casa in Toscana con un piccolo vigneto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alexander Flagella, Greta Boldini’s designer, is one of the young generation designers that most intrigues me and I want to explain you why.

Wearing his dress, means covering the skin with enchanting beauty. Yes just like this. Touching the silk is like hearing the emphasis with which Alexander drew his clothes and the stubbornness that has put himself in directing the work in laboratory.

It is an immutable exchange of emotions.

When I asked what role women had in his life, I was just trying to confirm the sensations that sent me over the years: he loves women, almost worshiped and, in the succession of his collections, all that emerges forcefully.

He is a dreamer. Cheerfully interested in history, folklore and art.

"Nativa”, the spring/summer 2017 collection, is inspired by the Native Americans, the playwright and Welsh poet Dylan Thomas, the British painter Graham Sutherland and Mars: a perfect mixture, paradoxically irreconcilable but masterfully combined by Flagella.

 

 

A SS17 collection extremely feminine. I wonder who inspired this creative project. and Why "Nativa”?

 

- Dylan Thomas, Graham Sutherland, Native Americans, the red planet Mars.

These images or suggestions and words are connected as in a Lynch film by an invisible thread, which finds its essence in its title.

Everything stems from the transfer of Greta Boldini’s headquarter from Rome to my hometown, just outside Turin, at the foot of the mountains, which for almost six months a year I can see completely white from the studio window.

However it was not the place, as charming, to inspire me, but what these places represent to me, as for Thomas Sutherland and Wales, as for Native Americans their lands, and exacerbating the concept as a pioneer of the future Mars Earth.

It is therefore a collection about origins and the pride to tell them with poetry.

I think femininity is something intrinsic in Greta Boldini, I never actually try. Even when I draw directly from the male wardrobe then jump off. I judge it, however, a pleasant facet. -

 

 

 

 

 

What role does the woman in your life?

 

- Women have always been the center of my universe, I am my biggest source of inspiration. You're with your complexity, with the mystery that each of you lies. Behind every woman there is a story worth telling, my clothes are just a kind gesture to repay this beauty. 

 

 

Greta Boldini in three adjectives.

 

- Easy - modern - elegant. 

 

 

Your favorite occupation.

 

- Visit an exhibition, watch a movie and drinking wine. 

 

 

Your dream of happiness.

 

- Be in harmony. With others, with beauty, with myself, with God. 

 

 

 

 

 

 

Your favorite painters.

 

- Van Eyck, Sir Alma-Tadema, Modigliani, Rothko (so I think to cover a bit of centuries) and of course Boldini. 

 

 

Your character’s main feature.

 

- Loyalty. 

 

 

What would you be.

 

- I would like to be a dreamer. 

 

 

The designers do you value most.

 

- Raf Simons, Phoebe Philo, Pierpaolo Piccioli. Among the young Marco De Vincenzo and Simone Rocha.  

 

 

 

 

 

 

Your motto.

 

- The only real elegance is in the mind: if you get there, the rest comes by itself. (Diana Vreeland). -

 

 

Your present.

 

- Greta Boldini. 

 

 

Your future.

 

- Greta Boldini and maybe a house in Tuscany with a small vineyard. 

 

 

 

 

 

 www.gretaboldini.com

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on Google +
Please reload

  • Black Icon Instagram
  • Nero Twitter Icon
  • Nero Facebook Icon

WEB DESIGN by Annamaria Maisto

Copyright © Nouvelle Factory