• Ilaria Introzzi

Business all’italiana: una conversazione con Daniela Caon di Kaon / Italian business: a conversation

Sfidare a testa alta le convenzioni del mercato. Osare e farsi portatori di un messaggio che concentrata nel suo significato l’icona della creatività. Sembra essere questo il valore aggiunto di Kaon, gruppo nato nel 2001 da un’idea di Daniela Caon e Roberto Drago. Questa realtà tutta italiana raccoglie nella sua lista di marchi, realtà sia cosmetiche che profumiere come Cinq Mondes, Laboratorio Olfattivo, Novexpert, Miller et Bertaux, Atelier des Ors e Phaedon, tutte accomunate da uno spiccato senso artistico e sperimentale. E a raccontarlo è Daniela Caon in questo incontro.

Challenging with high head market’s convention. Dare and be bearers of a message that concentrated in its meaning the creative icon. This seems to be the added value of Kaon, a group born in 2001 from an idea of Daniela Caon and Roberto Drago. This all-Italian company collects on its list of brands, reality both cosmetic and perfumer as Cinq Mondes, Laboratorio Olfattivo, Novexpert, Miller et Bertaux, Atelier des Ors and Phaedon, all united by a strong artistic and experimental way. All of this is told in this encounter with Daniela Caon.

Daniela, hai fondato insieme a Roberto Drago “Kaon” con l’intento di portare nei negozi la profumeria artistica. Come mai questa scelta?

- C’era in entrambi una saturazione del mercato della profumeria commerciale nel quale non si parlava più di prodotto ma solo di altri fattori meramente economici. Da appassionati del settore la scelta non poteva essere che nella profumeria di nicchia o artistica, dove l’unica star è il prodotto. -

Daniela, you founded with Roberto Drago "Kaon" with the intention of bringing in stores artistic perfumery. Why this choice?

- There was for both a glut of commercial perfumery market in which no one spoke more of the product but only to other purely economic factors. From fans of the sector, the choice could not be in that niche or artistic perfumery, where the only star is the product. -

Spesso l’Italia viene criticata perché marchi storici del nostro made in Italy vengono venduti a gruppi del lusso esteri. Voi, al contrario, resistete e avete case di profumeria e di cosmetica estere, francesi in particolare. Quanto è dura mantenere questo livello di qualità e qual è il tuo punto di vista rispetto a queste acquisizioni?

- Resistiamo perché vogliamo continuare a credere in un sogno che abbiamo fortemente desiderato quindici anni fa e al quale non vorremmo rinunciare. Mantenere il livello di qualità è difficile specialmente negli ultimi tempi nei quali molte linee uscite non hanno caratteristiche idonee per questo settore. Noi però continuiamo nella nostra ricerca da talent scout per presentare sempre linee e prodotti che sappiano rappresentare bene il settore. Relativamente alle acquisizioni, era inevitabile che le grandi multinazionali mettessero gli occhi sul nostro settore e quale cosa più facile di acquistare un brand già fatto e di successo che crearne uno ex novo? Bisogna vedere quanto queste acquisizioni snatureranno i valori intrinsechi dei brand acquistati. -

Italy is often criticized because of our historic made in Italy brands are sold at the foreign luxury groups. You, on the contrary, resist and have houses of perfumery and cosmetic foreign, especially French. How hard it is to maintain this level of quality, and what is your point of view with respect to these acquisitions?

- We resist because we want to continue to believe in a dream that we strongly wanted fifteen years ago, and to which we would not give up. Maintaining the level of quality is difficult especially in recent times in which many exits lines have suitable characteristics for this sector. However, we continue in our quest to scout for good lines and to present products that are able to represent well the industry. With regard to acquisitions, it was inevitable that large multinational put eyes on our industry and what easiest thing to buy an already successful brand than creating one from scratch? We have to see how much these acquisitions will denaturalize the intrinsic values ​​of the purchased brands. -

A novembre è stata presentata “Nerotic”, la nuova creazione firmata da Laboratorio Olfattivo. Com’è nata questa fragranza?

- La fragranza è nata dopo una fase di studio su delle materie prime dalle note legnose secche delle quali ci siamo appassionati. Attorno a una di queste abbiamo deciso di creare la fragranza che, una volta finita, aveva un che di ipnotico, sensuale, erotico e poi, dato che sarebbe stata la prima della nostra collezione “Laboratorio in nero”, “Nerotic” ci è sembrato il nome che racchiudeva tutto il suo universo. -

In November, was presented "Nerotic", the new creation signed by Laboratorio Olfattivo. How did this fragrance came about?

- The fragrance came about after a study phase of raw materials from the dry woody notes of which we were enthusiasts. Around one of these we decided to create the fragrance which, when finished, was something hypnotic, sensual, erotic, and then, since it would be the first of our collection “Laboratorio in nero”, "Nerotic" it seemed the name that encompassed its entire universe. -

Patrick Süskind scrive ne “Il Profumo”: “L’arma di un essere è il suo odore”. Sei d’accordo?

- Sono assolutamente d’accordo, gli odori ci condizionano ventiquattro ore al giorno, consciamente o inconsciamente, pertanto ogni essere umano che emana odore condiziona chi gli sta accanto in modo positivo o negativo. -

Patrick Suskind writes in “Perfume": "The weapon of a being is its smell." Do you agree?

- I totally agree, the smells influence us twenty four hours a day, consciously or unconsciously, therefore, every human being who gives off an odor affects those around him in a positive or negative. -

Come si può avvicinare il grande pubblico alla profumeria e alla cosmetica di nicchia?

- Creando cultura di prodotto. Noi ci prodighiamo in questo realizzando svariati incontri con i consumatori facendoli avvicinare alle materie prime, spiegando loro come nascono queste fragranze, rompendo insomma i muri che ci dividono da consumatori che non conoscono nulla del nostro universo. -

How can you bring the public closer to the niche perfumery and cosmetic?

- By creating a product culture. We strive in this realizing several meetings with consumers making them closer to raw materials, explaining how these fragrances are born, in short, breaking the walls that divide us from consumers who know nothing of our universe. -

Parlando di marchi che oggi non ci sono più, almeno a livello commerciale, qual è quello che avresti voluto all’interno del vostro portfolio?

- Non credo siano molte le maison sparite, credo piuttosto che marchi storici che creano ancora splendide fragranze (Hermes uno su tutti) abbiano semplicemente cambiato canale distributivo svilendo le magnifiche creazioni. -

Speaking of brands that today there are no more existing, at least on a commercial level, which is the one you wish to have had within your portfolio?

- I do not think that many maison have disappeared, I think rather than historical brands that still create beautiful fragrances (Hermes one in all) have simply changed distribution channel debasing the magnificent creations. -

Quali sono gli obiettivi per il futuro?

- Continuare a fare il nostro lavoro con passione. Se questa venisse meno diventerebbe solo un obiettivo commerciale e noi non lo vogliamo. Il risultato commerciale deve essere la conseguenza, non il fine. Se poi con il nostro lavoro saremo in grado di fare appassionare altri consumatori al settore e ai nostri marchi, meglio ancora. -

What are the objectives for the future?

- Continue to do our job with passion. If there will be a lack of it, our company will become just a business purpose and we do not want. The trading result must be the consequence, not the end. If then with our work we will be able to enthuse others to the industry and consumers to our brands, better yet. -

www.kaon.it

  • Black Icon Instagram
  • Nero Facebook Icon
Copyright © Nouvelle Factory

Web / Graphic design by Annamaria Maisto