• Ilaria Introzzi

Gioielli tra passato e presente: una conversazione con Maria Azzurra Caridi di Zarkà Ari Roma / Jewe


Il valore di una traccia che non può scomparire perché scorre nelle vene del tempo è inestimabile. Ci sono scienze che studiano questi processo infinito, eppure ben determinato nello spazio, ma poche sanno rendergli giustizia come fa, invece, la storia. Ed è attraverso questa che Maria Azzurra Caridi trae spunto per creare la propria realtà artigianale nel 2015: Zarkà Ari Roma, laboratorio dove viene realizzata a mano una tipologia di gioiello d’artista tutta personale, perché legata al passato famigliare della designer, e passionale, poiché inerente al suo amore per il mito dell’Egitto faraonico e a quello estetico di Roma, città dove si trasferisce a vent’anni dopo un’infanzia vissuta a Reggio Calabria, dov’è nata. In questo incontro, avvenuto in occasione della sua partecipazione all’ultima edizione di Artistar Jewels 2017, la creatrice presenta il suo mondo, la sua idea di gioiello, e i suoi progetti per il futuro.

The value of a trace that can not disappear because it flows in the veins of time is invaluable. There are sciences that study this infinite process, yet well-defined in space, but few know how to make it justice as it does history. And through this, Maria Azzurra Caridi is inspired to create her own handicraftsmanship reality in 2015: Zarkà Ari Roma, factory where her unique jewelry is made by hand in a very personal way, because it is linked to the family's past, and the passionate one, because it is inherent to her love for the myth of Pharaonic Egypt and the aesthetic of Rome, a city where she moved at twenty after a childhood lived in Reggio Calabria, where she was born. In this encounter, which took place during her participation in the latest edition of Artistar Jewels 2017, the creator presents her world, her jewel idea, and her plans for the future.

Orecchini Amazzonia

Maria Azzurra, dalla tua biografia è subito chiaro che l'estetica è sempre stata la cifra che ha segnato il tuo percorso fino a oggi. Quando eri piccola in quali aspetti la cercavi, e il tuo marchio, Zarkà Ari Roma, può essere visto come il veicolo con cui la esprimi?

- Quando ero bambina amavo osservare mia madre dipingere. Le chiedevo di disegnarmi il profilo di una donna o le fronde di un albero e poi cercavo di ricreare esattamente quel viso o quell'albero. Cosi ho sviluppato l'amore per il disegno, che mi permetteva di esprimermi ben al di là della realtà. Ricercavo la bellezza in ciò che non era visivamente a portata di mano: in un cassetto nella camera da letto di mia nonna, dove avrei trovato un orologio da polso degli anni cinquanta, una spilla col fiore o vecchie fotografie oppure proprio in quell' armadietto chiuso a chiave, dove avrei potuto trovare chissà che cosa. La bellezza per me era mistero, fascino, segreto, il racconto di un anziano o le canzoni dei tempi della guerra che sentivo spesso cantare da mia nonna. Sono cresciuta con tutto questo e di certo Zarkà Ari Roma è la sintesi di ciò che ero e che sono diventata. È il nome che do alla bellezza dei ricordi e alle cose che li rendono tali. -

Maria Azzurra, from your biography it is clear that aesthetics has always been the figure that has marked your path to this day. When were you younger in what aspects you were looking for it, and your brand, Zarkà Ari Roma, can be seen as the vehicle with which you express it?

- When I was a child I loved watching my mother paint. I asked her to draw a woman's profile or the fronds of a tree and then I tried to recreate exactly that face or that tree. So I developed love for ddrawing, which allowed me to express myself far beyond reality. I was looking for beauty in what was not visibly at hand: in a drawer in my grandmother's bedroom, where I would find a wristwatch from the 1950s, a flower brooch or old photographs or just in that locked locker, where I could find who knows what. The beauty for me was mystery, charm, secret, the story of an old man or the songs of the times of war that I often heard from my grandmother. I grew up with all this and of course Zarkà Ari Roma is the synthesis of what I was and that I became. It's the name that makes the beauty of the memories and things that make them so. -

Anello Rose di Babilonia

Zarkà, parola araba che significa azzurra in italiano e Ari, ovvero cielo, da un'antica lingua africana. Da dove viene questa conoscenza del mondo africano e in quali aspetti dei tuoi gioielli e riconoscibile?

- Ho una laurea in scienze archeologiche. Ho studiato Egittologia e ho avuto modo di conoscere anche la stupefacente realtà storico-artistica dell'Antica Nubia, l'attuale Sudan. Molte delle mie creazioni traggono ispirazione dalla splendore dei gioielli faraonici o dai monili delle candaci nubiane (regine del regno di Meroe, ndr), sia nella scelta del materiale utilizzato, come l'ottone e il bronzo che ricreano perfettamente il colore dell'oro, la pelle degli dei, sia nella ripresa dei più diffusi motivi iconografici tipici dell'arte faraonica, quali il fiore di loto, la foglia di papiro o il cobra con il disco solare. Inoltre, è proprio nella dimensione macro del monile e nel suo uso quasi cerimoniale, che tento di ricreare l'antica magnificenza perduta. -

Zarkà, Arabic word meaning blue in Italian and Ari, or sky, from an ancient African language. Where does this knowledge of the African world come from and in what aspects of your jewelry is recognizable?

- I have a degree in archaeological science. I studied Egyptiology and got to know the astonishing historical-artistic reality of the ancient Nubia, the present Sudan. Many of my creations are inspired by the splendor of Pharaonic Jewelery or Nubian Candace Jewelery (Queen of the Kingdom of Meroe, ndr) both in choosing the material used, such as brass and bronze that perfectly recreate the color of gold, the skin of gods, and also in the resumption of the most popular iconographic motifs typical of Pharaonic art, such as lotus flower, papyrus leaf or cobra with solar disc. In addition, it is precisely in the macro dimension of the jewelry and in its almost ceremonial use, which I try to recreate the ancient magnificence lost. -

Orecchini Plumage

E in quali elementi dei tuoi monili emerge invece l'Italia?

- L’Italia è presente senz'altro nella riproduzione di elementi decorativi appartenenti al patrimonio artistico, sopratutto architettonico, dell'antica Roma. Dalla perfezione dell'arco romano, riprodotto in chiave romantica e decadente in un paio di orecchini, alle spirali vegetali presenti nelle maggior parte degli anelli da me realizzati. Nel disegnare la collezione "Giardino Segreto”, ad esempio, sono stata fortemente influenzata dalla decorazione floreale dell'Ara Pacis, non soltanto da un punto di vista estetico, ma anche simbolico. -

And where do we find Italy in your jewels?

- Italy is certainly present in the reproduction of decorative elements belonging to the artistic heritage, above all architectural, of ancient Rome. From the perfection of the Roman bow, reproduced in a romantic and decadent key in a pair of earrings, to the vegetable spirals present in most of the rings I made. In designing the “Giardino Segreto” collection, for example, I was strongly influenced by the floral decoration of the Ara Pacis, not only from an aesthetic but also symbolic point of view. -

Orecchini I FRATELLI

La sensazione che danno i tuoi gioielli, benché estremamente contemporanei, è che contengano qualcosa appartenente al passato. Trovo, osservandoli, che abbiano insiti una sorta di nostalgia. Mi sbaglio?

- Non sbagli. L'intera mia produzione è un continuo volgersi al passato o ad una dimensione non reale. I miei gioielli raccontano sempre di qualcuno o qualcosa, in un tempo che quasi mai è il presente. È come aprire una scatola di ricordi. Amo creare un gioiello che nello stesso tempo sia nuovo, ma già vecchio, in un certo senso "vissuto". -

The sensation that your jewels give, though extremely contemporary, is that they contain something belonging to the past. I find, observing them, that they have some sort of nostalgia. Am I wrong?

- No you are note. My entire production is a continuous turn to the past or a non-real dimension. My jewelry always tells someone or something, in a time that almost never is the present. It's like opening a box of memories. I love to create a jewel that at the same time is new, but already old, in a sense "lived". -

Orecchini LA LUCE DI RA

Hai partecipato in febbraio ad Artistar Jewels, che tipo di esperienza è stata e quanto credi siano utili manifestazioni di questo tipo?

- Artistar Jewels è stata per me sicuramente un'esperienza stimolante. Competere con altri artisti in un contest internazionale aiuta a prendere maggior consapevolezza di se stessi e dà occasione per crescere e migliorarsi, per questo credo di aver conosciuto meglio anche me stessa inserita in quel contesto. Ritengo sia un'ottima vetrina, senz'altro. -

You participated this February in Artistar Jewels, what kind of experience has been and how much do you think are worthy this kind of contest?

- Artistar Jewels has certainly been a stimulating experience for me. Competing with other artists in an international contest helps you to become more aware of yourself and gives you the opportunity to grow and improve, so I think I've known better even myself in that context. I think it's a great showcase, no doubt. -

Orecchini Plumage

Tornando all'estetica, Gillo Dorfles, tra gli ospiti d'onore dell'ultima edizione di Artistar Jewels, ha dichiarato nel 2009 al Corriere della Sera che: "L'arte non prescinde dal tempo per esprimere semplicemente lo spirito della Storia universale, bensì è connessa al ruolo delle mode e a tutti gli ambiti del gusto". Quanto è rivolta la tua attenzione alle tendenze e in quale ambito queste influenzano le tue opere?

- Con la moda ci si può incontrare o scontrare. Studiando design del gioiello ho capito tuttavia l'importanza di includere anche parzialmente quelli che sono i trend del momento: colori, forme, dimensioni. Ad esempio, la mia ultima collezione di orecchini “Plumage”, colorati e dalle dimensioni maxi, riflette una certa fedeltà alle tendenze degli ultimi tempi. -

Returning to aesthetics, Gillo Dorfles, among the guests of honor of the last edition of Artistar Jewels, told Corriere della Sera in 2009 that: "Art does not deviate from time to simply express the spirit of universal History, but is linked to the role of fashion and all areas of taste”. How is your attention focused on trends and in what context affect your works?

- With fashion you can meet or clash. By studying jewelry design, however, I understand the importance of partly including what is the trend of the moment: colors, shapes, and dimensions. For example, my latest "Plumage" earrings collection, colored and of maxi size, reflects a certain fidelity to the latest trends. -

Quali sono i tuoi progetti futuri?

- Disegnare una linea di gioielli maschile e iniziare una produzione in serie di una collezione interamente ispirata all'Antico Egitto. -

What are your future projects?

- Draw a line of male jewels and start a series production of a collection entirely inspired by ancient Egypt. -

zarkaarigioielli

  • Black Icon Instagram
  • Nero Facebook Icon

Web / Graphic design by Annamaria Maisto

Copyright © Nouvelle Factory