Da AltaRoma: la collezione primavera-estate 2020 di aroma30 / From AltaRoma: aroma30 spring-summer 2020 collection

17 Jul 2019

 

 

 

 

 

 

 

Si ha un’immagine dell’artigiano come colui che cuce, assembla, scolpisce. Insomma, una persona che si sporca le mani. Ma questa persona è anche capace di sperimentare, perché conosce esattamente ogni elemento che utilizza. È possibile affermare, allora, che Michela Fasanella è una figura molto simile a quella appena descritta. Lo si capisce dalla collezione primavera-estate 2020 di aroma30 - brand da lei fondato -, presentata all’ultima edizione di AltaRoma

 

We have an image of the craftsman as the one who sews, assembles, sculpts. In short, a person who gets his hands dirty. But this person is also able to experiment, because he knows exactly every element he uses. It is possible to state, then, that Michela Fasanella is a figure very similar to the one just described. This can be understood from the aroma30 spring-summer 2020 collection - a brand she founded - presented at the latest edition of AltaRoma.

 

 

Aroma 30 Spring/Summer 2020

 

 

Dal 2010, anno in cui ha inaugurato la sua avventura, Fasanella stabilisce da subito una linea di ideazione, creazione, produzione e distribuzione opposta a quella tipica dei suoi omologhi . Anticipa così di qualche anno l’eco-mania così in voga negli ultimi due anni. E appena tutti si omologano, la designer di aroma30 vira e stupisce creando ogni singolo capo a mano. Ma cosa significa? La stilista romana non solo sviluppa i vestiti con un approccio su misura, ma li tinge a mano, giocando - seriamente - con tessuti, colori e non solo. 

 

Since 2010, the year in which she inaugurated her adventure, Fasanella immediately establishes a line of ideation, creation, production and distribution opposite to that typical of her counterparts. In this way she anticipates a few years the eco-mania so in vogue in the last two years. And as soon as everyone is homologated, the aroma30 designer turns and amazes creating every single item by hand. But what does it mean? The Roman designer not only develops clothes with a tailored approach, but dyes them by hand, playing - seriously - with fabrics, colors and more.

 

 

 

Aroma 30 Spring/Summer 2020

 

 

 

«La maggior pare dei capi sono tinti da me sperimentando con foglie, spezie e altri elementi naturali.» Racconta Fasanella. Avocado, cannella, curcuma, legno di campeggio, foglie di eucalipto, prunus, rovo e rosa. Una lista fresca, brillante, decisamente in linea con il sentimento green attuale. Un bottino naturale che per l’occasione è diventato l’ingrediente principale con cui aroma30 ha sfilato in passerella. Grazie ai frutti della terra l’artigiana Fasanella ha colorato i vestiti, i top, le gonne che le sue donne - su richiesta - indosseranno nell’estate del prossimo anno. 

 

«Most of the garments are dyed by me experimenting with leaves, spices and other natural elements.» Fasanella tells. Avocado, cinnamon, turmeric, camping wood, eucalyptus leaves, prunus, blackberry and rose. A fresh, brilliant list, definitely in line with the current green feeling. A natural booty that for the occasion has become the main ingredient with which aroma30 has paraded on the catwalk. Thanks to the fruits of the earth the artisan Fasanella has colored the clothes, the tops, the skirts that her women - upon request - will wear in the summer of next year.

 

 

 

 

Aroma 30 Spring/Summer 2020

 

 

 

La botanica, si capisce, è il punto da cui è partito il percorso estetico e formale. Questa scienza «è rivista attraverso la lente della contemporaneità grazie a contrasti cromatici e stampe eco sperimentali.» Conclude. 

Le contraddizioni dei cieli estivi, quando il sole cocente e il cielo blu illuminano le giornate, enfatizzano i colori; arriva poi il tramonto, che attenua tutto e poi il freddo (cromatico) della notte. Camminina in questo ordine, le modelle alla sfilata. 

 

 

Botany, of course, is the starting point of the aesthetic and formal journey. This science «is revisited through the lens of contemporaneity thanks to chromatic contrasts and experimental echo prints.» She concludes.

The contradictions of the summer skies, when the scorching sun and the blue sky illuminate the days, emphasize the colors; then comes the sunset, which attenuates everything and then the cold (chromatic) of the night. Walking in this order, the models at the fashion show.

 

aroma30.it

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on Google +
Please reload

  • Black Icon Instagram
  • Nero Twitter Icon
  • Nero Facebook Icon

WEB DESIGN by Annamaria Maisto

Copyright © Nouvelle Factory