• Ilaria Introzzi

Per la definizione di una nuova pittura: Paolo Pibi si racconta / For the definition of a new kind o

Paolo Pibi

Paolo Pibi nasce a Marrubiu nel 1987. Nel comune sardo che conta poco più di 4 mila anime conosce l’arte e la pittura. Del medium, apprezza l’utilità, il potersi esprimere. Ma a coinvolgere l’artista, poi trasferitosi a Milano, sono (anche) altri mondi, come la musica e il cinema. E come un compositore o un regista, si pone domande sul metodo, piuttosto che sullo sperimentare, atto il quale, secondo lui, si parla troppo nell’ambiente artistico. È tempo di andare oltre e di creare una nuova accezione di pittura.

Paolo Pibi was born in Marrubbiu in 1987. In the sardinian municipality which has just over 4,000 souls, he approaches art and painting. About this medium, he appreciates the usefulness of being able to express himself. But to involve the artist, who then moved to Milan, are (also) other worlds, such as music and cinema. And like a composer or director, he asks himself questions about the method, rather than about experimenting, an act which, according to him, we talk too much in the artistic environment. It is time to go further and create a new meaning of painting.

Paolo sei sempre stato un appassionato d'arte?

- Sì credo di sì, anche se non mi definirei un "appassionato" d'arte. Non che non mi appassioni eh… Diciamo che non sono quel tipo di artista che conosce ogni angolo della storia dell'arte, che legge solo libri sugli artisti, che è sempre aggiornato sulle nuove mostre, nuovi spazi, gli artisti di punta di quella galleria, il sistema dell'arte e tutto il resto. Mi interessa dipingere. Sono più appassionato di musica e cinema forse. -

Paolo have you always been an art lover?

- Yes I think so, even if I wouldn't call myself an "art lover". Not that I'm not passionate… Let’s say I'm not that type of artist who knows every corner of art history, who only reads books on artists, who is always up to date on new exhibitions, new spaces, the leading artists of that gallery, the art system and everything else. I'm interested in painting. I am more passionate about music and cinema perhaps. -

Com'è avvenuto il tuo incontro con la pittura, il mezzo con il quale hai deciso di fare arte?

- È avvenuto in casa, da bambino. Avevo a disposizione tele, colori e pennelli.Questi erano i miei giochi. È iniziato così e poi è diventato un lavoro che continuo a fare con lo stesso spirito di un undicenne. -

How did your encounter with painting, the instrument by which you have decided to make art?

- It happened at home, as a child. I had canvases, colors and brushes available, these were my toys. It started like this and then it became a job that I continue to do in the same spirit as an eleven year old. -

Ciao right handi, acrilico su tela, Paolo Pibi

Il tuo mondo si divide tra Milano e la Sardegna, terra in cui sei nato. Eppure, lo spazio in cui si rivelano i tuoi dipinti è molto personale. Pare appartengano a un universo parallelo, che possiamo comprendere ma non riconoscere come nostro. Come ti rapporti, quindi, con la tua fantasia, grazie alla quale emergono le tue pitture?

- Mi rapporto nella maniera più spontanea possibile cercando di eliminare ogni filtro tra il pensiero e la mano che esegue il dipinto. Sto studiando da alcuni anni un approccio differente alla pittura; non sto ricercando una nuova tecnica o un nuovo modo di riportare un pensiero o un idea sulla tela. In questo momento sono convinto che nei secoli, sia dal punto di vista tecnico che contenutistico, si sia sperimentato davvero tanto e che forse si stia arrivando a un ritorno alle origini, all'opera. Quindi la direzione che ho preso è una direzione singolare, la sperimentazione la sto facendo su un altro campo e cioè quello del metodo. Mi sono chiesto se un pittore del 2020 debba ancora seguire l'antica formula: idea - bozzetti - studio colore/luci - riportare bozzetto sulla tela - esecuzione del dipinto. Tranne rari casi oggi è così, sopratutto in figurazione. Scelgo una via che è stata aperta dagli astrattisti e la applico al figurativo trovando nuove soluzioni. -

Your world is divided between Milan and Sardinia, the land where you were born. Still, the space where your paintings are revealed is very personal.

It seems they belong to a parallel universe, which we can understand but not recognize as ours. So how do you deal with yours fantasy, thanks to which your paintings emerge?

- I report in the most spontaneous way possible trying to eliminate every filter between the thought and the hand that makes the painting. I have been studying a different approach to painting for some years; I'm not looking for a new technique or a new way to bring a thought or an idea onto the canvas. At this moment I am convinced that over the centuries, both from a technical and content point of view, a lot has been experienced and that perhaps a return to the origins, to the work is being achieved. So the direction I have taken is a singular direction, I am experimenting on another field, that is, that of method. I wondered if a painter of 2020 has yet to follow the ancient formula: idea - sketches - color/light study - bring a sketch on the canvas - execution of the painting. Except for rare cases, today it is so, especially in figuration. I choose a path that has been opened by abstract artists and apply it to the figurative by finding new solutions. -

Autoritratto, acrilico su tela, Paolo Pibi

Racconti di Autoritratto? Penso sia un'opera fondamentale per capire la tua persona - non solo per il nome del dipinto - e il tuo modo di

relazionarti all'arte.

- Ti racconto un aneddoto su quel quadro. Mentre lavoravo a quella tela decisi di prendere una bomboletta spray di vernice bianca e fare una linea sopra il dipinto quasi ultimato. Io dipingo ad acrilico e quello era uno smalto non acrilico, era un'azione quasi irreversibile. Questa striscia passava sopra il corpo, dall'angolo destro della tela scendeva in obliquo passando sopra il cuore per poi proseguire nel cielo. Non era un'azione ragionata ma totalmente istintiva e casuale, avevo spruzzato su un dipinto quasi ultimato (a cui avevo lavorato per più di un mese) uno smalto bianco. Ogni mia tela nasconde questi "inconvenienti". Sono come dei rebus da risolvere per me. Quel rebus si è risolto così: con il colore che avevo usato per lo sfondo ho dipinto dei finti buchi nella tela in corrispondenza del cuore e della clavicola, zone in cui la vernice aveva fatto più danno. In questo modo la tela ha preso un significato casualmente molto più personale. -

Tales of Autoritratto? I think it is a fundamental work to understand your person - not just the name of the painting - and your way of relate to art.

- I'll tell you an anecdote about that piece. While working on that canvas I decided to take a white paint spray can and make a line over the almost finished painting. I paint with acrylic and that was a non-acrylic enamel, it was an almost irreversible action. This strip passed over the body, from the right corner of the canvas it went down obliquely passing over the heart and then continued into the sky. It was not a reasoned action but totally instinctive and casual, I had sprayed a white enamel on a nearly completed painting (which I had been working on for more than a month). Each of my canvas hides these "inconveniences". They are like puzzles to solve for me. That puzzle was solved like this: with the color I had used for the background I painted fake holes in the canvas in correspondence with the heart and collarbone, areas where the paint had done more damage. In this way the canvas took on a randomly much more personal meaning. -

Istinto, ragione: Blaise Pascal diceva che se dentro di noi esiste solo uno dei due aspetti allora sarebbe un problema. In te come convivono e dove appaiono nei tuoi lavori?

- Ti ho appena raccontato di un fatto riguardante proprio ragione e istinto. Penso che la ragione debba essere utilizzata seriamente in tutti gli aspetti della nostra vita e debba essere invece dosata in pittura. Quando si dipinge la ragione deve lasciar spazio all'istinto. Chi dipinge ragionevolmente non fa altro che eseguire un compito, la ragione ci guida in strade già battute. Se la pittura dev'essere un modo di evadere e di ricercare allora preferisco di gran lunga l'istinto. -

Instinct, reason: Blaise Pascal said that if there is only within us one of the two aspects would then be a problem. How do they live together in you and where do they appear in your works?

- I just told you about a fact about your reason and instinct. I think that reason must be used seriously in all aspects of our life and should instead be dosed in painting. When painting reason, it must leave room for instinct. Those who paint reasonably do nothing but perform a task, reason guides us on already beaten roads. If painting is to be a way of escaping and researching then I much prefer instinct. -

Overlay, acrilico su tela, Paolo Pibi

Definiresti la tua arte surrealista? Immagino che molti tuoi riferimenti siano i grandi maestri del passato appartenenti a quel movimento, penso subito a Magritte, ovviamente. Ma ne esistono altri che ti guidano e con cui, anche solo a livello culturale, ti rapporti?

- I miei dipinti non hanno molto a che vedere con il surrealismo. Nelle mie tele non c'è un protagonista al centro ma un vuoto che viene riempito dalle suggestioni trasmesse allo spettatore. I miei quadri sono degli inviti, mentre nelle opere dei surrealisti i soggetti erano in primo piano e spiazzanti. Amo i surrealisti, in particolare Magritte che ne aveva in un certo senso preso le distanze ma mi sento più affine, per indole, ai paesaggisti di fine ottocento e a volte ai metafisici. Mi permetti uno sfogo da quarantena? -

Would you define your surrealist art? I guess many of your references are the great masters of the past belonging to that movement, I immediately think of Magritte, of course. But are there others who guide you and with whom, even if only on a cultural level, you interact with?

- My paintings don't have much to do with surrealism. In my paintings there is not a protagonist in the center but a void that is filled by the suggestions transmitted to the viewer. My paintings are invitations, while in the works of the surrealists the subjects were in the foreground and unsettling. I love the surrealists, in particular Magritte who had distanced themselves in a certain sense but I feel more similar, by nature, to the landscape painters of the late nineteenth century and sometimes to metaphysicians. Will you allow me a quarantine outburst? -

Sì, certo.

Yes, sure.

- Se tu hai identificato i miei quadri come "surrealisti" è perché non esiste un termine nuovo con cui identificare i nuovi linguaggi. Continuiamo a definire l'arte contemporanea cercando conferme nei movimenti del passato e stiamo perdendo l'occasione per individuare i nuovi linguaggi e dargli un nome nuovo. Noi pittori le vediamo le nuove correnti, i nuovi movimenti e i nuovi linguaggi ma non abbiamo gli strumenti per potergli dare un nome, per teorizzarli. Questo è sempre stato compito dei teorici e dei critici. Mi rivolgo a loro: fate in modo che Ilaria possa definire gli artisti che intervisterà in futuro senza dover ricorrere ai movimenti del passato! -

- If you have identified my paintings as "surrealist" it is because there is no new term to identify new languages. We continue to define contemporary art by seeking confirmation in the movements of the past and we are missing the opportunity to identify new languages ​​and give them a new name. We painters see the new currents, the new movements and the new languages ​​but we don't have the tools to be able to give it a name, to theorize them. This has always been the task of theorists and critics. I address them: make sure that Ilaria can define the artists she will interview in the future without having to resort to the movements of the past! -

Ruysh 1864, acrilico su tela, Paolo Pibi

L'arte, la bellezza, salveranno il mondo. Alla luce di tutto quello che sta accadendo, dobbiamo ancora crederci?

- L’arte non salverà il mondo. L'avrebbe già fatto altrimenti. Poi non credo che il mondo debba essere salvato. Però non voglio sembrare troppo nichilista. Se non salverà il mondo è comunque in grado di renderci meno pesanti certi brutti momenti e di esaltarne quelli belli. Parlo di tutte le arti, pensate al potere che ha la vostra canzone preferita in un momento come questo, a un film che ci lascia una sensazione di ottimismo o a un buon libro che ci dà una nuova prospettiva. L'arte, sopratutto in momenti come questo, può fare bene ed è una cura straordinaria. Può fare tanto anche agli artisti, a chi fa arte. Quanti musicisti stanno componendo, quanti scrittori sono al lavoro, tutti i miei colleghi pittori sono diventati iper produttivi. E di fatti la storia ci insegna che è proprio nei periodi più bui che si cova l'arte migliore. Quando finirà questo brutto momento sono sicuro che ci sarà una valanga di opere nuove che saprà farci dimenticare le ferite di questo virus. -

Art, beauty, will save the world. In light of all that is happening, do we still have to believe it?

- Art will not save the world. It would have done it otherwise. Then I don't think the world should be saved. But I don't want to sound too nihilistic. If it does not save the world, it is still able to make certain bad moments less heavy and to enhance beautiful ones. I speak of all the arts, think of the power that your favorite song has at a time like this, a film that leaves us feeling optimistic or a good book that gives us a new perspective. Art, especially in moments like this, can do well and is an extraordinary cure. It can also do a lot to artists, to those who make art. How many musicians are composing, how many writers are at work, all my fellow painters have become hyper productive. And in fact history teaches us that it is precisely in the darkest periods that the best art is hatched. When this bad moment ends, I'm sure there will be an avalanche of new works that will make us forget the wounds of this virus. -

paolopibi.com

  • Black Icon Instagram
  • Nero Facebook Icon

Web / Graphic design by Annamaria Maisto

Copyright © Nouvelle Factory