• Ilaria Introzzi

I gioielli Manunnai ci raccontano la storia di una famiglia tutta al femminile



Manunnai




Ci vogliono dalle 48 alle 72 ore per ottenere un gioiello Manunnai. Una “Micro opera”, come amano definirla in studio le fondatrici: Manuelita Iannetti, artista e madre di Silvia, Francesca e Priscilla, le sue tre figlie con cui negli ultimi due anni decide di fondere idee e resine per creare monili unici, in grado di unire un certo gusto estetico a un saper fare tipicamente nostrano. Le abbiamo incontrate e questa intervista è il risultato della nostra chiacchierata.


It takes 48 to 72 hours to get a Manunnai jewel. A "Micro opera", as the founders like to call it in the studio: Manuelita Iannetti, artist and mother of Silvia, Francesca and Priscilla, her three daughters with whom in the last two years she decides to merge ideas and resins to create unique jewels, able to combining a certain aesthetic taste with a typically local know-how. We met them and this interview is the result of our chat.



Ragazze - posso chiamarvi così? - quando vi siete dette: "Sì dai, fondiamo il nostro brand di gioielli”?

- Certo! L’arte ha fatto sempre parte del nostro quotidiano ed accadeva spesso di alzarsi la mattina o di tornare a casa da scuola e di trovare una nuova opera o nostra madre circondata da tavolozze e colori. Ad un certo punto condividere la nostra realtà è stata una esigenza. L’esigenza è stata tradotta in Manunnai quando Silvia, nel gennaio 2019, finiti gli studi universitari ha iniziato concretamente a dedicarsi alla nascita di questo progetto. -


Girls - can I call you like that? - when did you say to you all: "Yes come on, let's start our own jewelry brand"?


- Sure! Art has always been part of our daily life and it often happened that we get up in the morning or go home from school and find a new work or our mother surrounded by palettes and colors. At some point, sharing our reality was a necessity. The need was translated into Manunnai when Silvia, in january 2019, after completing her university studies, began concretely to dedicate herself to the birth of this project. -



Manunnai




Tutto però è nato da una semplice goccia, vero Manuelita?


- Sì. Lavoro da più di trent’anni come artista e da molti anni cercavo nel mio linguaggio artistico un materiale che mi permettesse di creare trasparenza e leggerezza. La resina epossidica, all'interno del mio studio, era il materiale che sperimentavo per opere in ceramica, porte di arredo, sculture. Mentre lavoravo ad una delle mie opere, è caduto accidentalmente un po’ del liquido resina a terra e lì ho visto la possibilità di una prima “Micro opera”. -


But everything was born from a simple drop, is it true Manuelita?


- Yes. I have been working as an artist for more than thirty years and for many years I have been looking for a material in my artistic language that would allow me to create transparency and lightness. Epoxy resin, in my studio, was the material I experimented with for ceramic works, furniture doors, sculptures. While I was working on one of my works, some of the liquid resin accidentally fell on the ground and there I saw the possibility of a first "Micro opera". -



Manunnai




Come vi organizzate i compiti?


- Io sono l’artista e mi occupo dell’ideazione, progettazione e realizzazione dei gioielli in resina. Priscilla, la più grande, si occupa della realizzazione e pubblicazione dei contenuti sulla nostra pagina Instagram e con me lavora alla ricerca per nuovi colori e nuove forme di gioielli in resina. Silvia si occupa della parte commerciale, gestionale e comunicativa, in quest’ultima fase coadiuvata da Priscilla. Francesca si occupa del processo finale della produzione relativo alla finitura ed alla verifica finale di ogni pezzo. In ultimo a lei è affidata la lavorazione degli ordini. -


How do you organize your tasks?


- I am the artist and I take care of the conception, design and creation of resin jewels. Priscilla, the oldest, takes care of the creation and publication of the contents on our Instagram page and with me she works in search of new colors and new forms of resin jewelry. Silvia takes care of the commercial, management and communication part, in the latter phase assisted by Priscilla. Francesca takes care of the final production process related to the finishing and the final verification of each piece. Finally, she is entrusted with the processing of orders. -



Manunnai




Chi è la più creativa e quella invece più pragmatica?


- Priscilla è senz’altro la più creativa mentre Silvia e Francesca sono quelle più pragmatiche. -


Who is the most creative and the most pragmatic one?


- Priscilla is undoubtedly the most creative while Silvia and Francesca are the most pragmatic ones. -




Avete scelto la resina come materiale principale. Perché?


- La scelta è stata quasi il risultato naturale di quello che ho sempre cercato di trasmettere attraverso la mia arte. Dopo avere utilizzato materiali classici nella scultura come: ceramica e bronzo, cercavo nelle opere tridimensionali materiali che mi permettessero di creare un mondo all'interno delle forme stesse. Iniziai con materiali come tessuti, rete zincata, termoplastica ed infine, dopo tante ricerche, ebbi modo di conoscere un prodotto atossico da colorare e lavorare anche in ambienti chiusi: la resina epossidica. -


You have chosen resin as the main material. Why?


- The choice was almost the natural result of what I have always tried to convey through my art. After using classical materials in sculpture such as: ceramic and bronze, I was looking for materials in the three-dimensional works that would allow me to create a world within the forms themselves. I started with materials such as fabrics, galvanized mesh, thermoplastic and finally, after much research, I got to know a non-toxic product to color and work even in closed environments: epoxy resin. -


Manunnai




Cosa volete che comunichino i vostri gioielli?


- Forza, identità, unicità. L’arte veicolata attraverso le persone. L’arte scuote e arricchisce l’anima di chi la indossa e di chi se ne circonda. -

What do you want your jewelry to communicate?

- Strength, identity, uniqueness. Art conveyed through people. Art shakes and enriches the soul of those who wear it and those around them. -



Ogni pezzo è fatto a mano ed è unico. Che significato attribuite alla parola lusso?

- I nostri gioielli non appartengono al lusso del materiale classico, appartengono ad un lusso che si genera nella scelta emozionale. Il piacere o lusso di essere così come si è al di fuori di ciò che si conosce. Essere e basta. -


Each piece is handmade and unique. What meaning do you attribute to the word luxury?


- Our jewels do not belong to the luxury of classic material, they belong to a luxury that is generated in the emotional choice. The pleasure or luxury of being as one is outside of what one knows. Just be. -



Ci sono dei monili a cui siete particolarmente affezionate?


- Sì, alla prima “Micro opera” che rievocava le forme di un corpo femminile, tema sempre al centro delle mie opere artistiche. -


Are there any jewelry you are particularly fond of?


- Yes, to the first “Micro opera” that evoked the shapes of a female body, a theme always at the center of my artistic works. -



Manuelita, Fracesca, Silvia e Priscilla, fondatrici di Manunnai




Prendete ispirazione da?


- In gran parte dall'esperienza compositiva nell'ambito della pittura. Questa esperienza mi ha permesso di conoscere testi che trattano il linguaggio del colore. Poi però lascio che il vivere mi insegni, mi lascio sorprendere dai giochi della natura del tutto casuali e irripetibili, dalla emozione dell'attimo e dalla follia dell’istante. -


You get inspiration from?


- In large part from the compositional experience in the field of painting. This experience allowed me to know texts that deal with the language of color. But then I let life teach me, I let myself be surprised by the completely random and unrepeatable games of nature, by the emotion of the moment and the madness of the moment. -



Progetti per il futuro?

- Pensare in grande. I concetti di forza, identità ed unicità trasfusi in opere d’arte di grandi dimensioni che diventano parte integrante del nostro quotidiano. Oggi il mercato dell’arte offre una varietà di opere per tutti i gusti e tutti i budget. Trovare però l’opera “giusta” che appaghi emozione personale e gusto estetico e che accordi con l’arredamento non è cosa facile. Tutti però sono concordi nel dire che quando si incontra l’opera “giusta” che unisce in se tutti questi elementi, suona una specie di campanello interno. Certo, occorre capacità e disponibilità all’ascolto… Allora il nostro occhio e il nostro spirito sarà appagato e il nostro salotto sarà più accogliente. Il prossimo passo è il “progetto Corolle”. Si tratta di vasi in resina epossidica che inglobando colori e tessuti, attraverso trasparenze ed ombre danno vita ad elementi di arredo. -

Future projects?


- Think big. The concepts of strength, identity and uniqueness transfused into large works of art that become an integral part of our daily life. Today the art market offers a variety of works for all tastes and budgets. However, finding the "right" work that you satisfy personal emotion and aesthetic taste and that accords with the furniture is not easy. But everyone agrees that when you come across the "right" work that unites all these elements, a kind of internal bell rings. Of course, skills are needed and willingness to listen… Then our eyes and our spirits will be satisfied and our living room will be more welcoming. The next step is the “progetto Corolle”. These are vases in epoxy resin which incorporating colors and fabrics, through transparencies and shadows, give life to furnishing elements. -


manunnai.it