• Ilaria Introzzi

24 ore con Jacquemus, a Milano, durante la Settimana della Moda è possibile? Sì.


Jacquemus 24/24 a Parigi


Simone Porte Jacquemus arriva a Milano, in occasione della Settimana della Moda di febbraio. Lo fa a suo modo, instillando gioia, bellezza e colori, all’interno del progetto già lanciato a Parigi il 3 dicembre, chiamato Jacquemus 24/24. E il pre-opening della boutique è previsto proprio per il 24. In cosa consiste l’evento? In un distributore automatico, à la Camera Café, allestito con un vibrante rosa Schiap.


Simone Porte Jacquemus arrives in Milan for the february Fashion Week. He does it in his own way, instilling joy, beauty and colors, within the project already launched in Paris on December 3, called Jacquemus 24/24. And the pre-opening of the boutique is scheduled for the 24th. What does the event consist of? In a vending machine, à la Camera Café (an italian sit-com), set up in a vibrant Schiap pink.


Con un “Ci vediamo presto, baci, Jacquemus”, l’enfant prodige della moda contemporanea - così viene definito dai critici del settore - annuncia il suo arrivo nella città milanese aspettandosi lo stesso successo ottenuto nella capitale francese, in cui è possibile anche solo “passare e fare una foto”. Il designer spiega infatti, tramite il suo canale Instagram, che “Non si tratta solo di acquistare: è anche un’esperienza, un concept. L’idea è di rompere le frontiere nel mondo del lusso. Vogliamo che entriate sentendovi benvenuti e che abbiate una bella esperienza a prescindere da cosa farete all’interno”.

Jacquemus 24/24

With an italian "Ci vediamo presto, baci, Jacquemus", the enfant prodige of contemporary fashion - as he is defined by the critics of the sector - announces his arrival in the milanese city expecting the same success obtained in the french capital, where it is even possible to “Pass and take a photo”. In fact, the designer explains, on his Instagram channel, that "It's not just about buying: it's also an experience, a concept. The idea is to break the boundaries in the world of luxury. We want you to enter feeling welcome and have a good experience regardless of what you do inside ".


I prodotti e come funziona? Le sue bag cult, come la Chiquito o la Bambino e altri prodotti ormai iconici della maison fondata nel 2010. File? No grazie. Inoltre non ci saranno commesse pronte a consigliare come di solito avviene in boutique. Have fun, that’s it. Questo è il minimarket firmato Jacquemus, dove gli avventori ricevono un numero speciale per il proprio armadietto - sì come in palestra - e il codice per aprire la porta del temporary e poi, una volta dentro beh, non resta che divertirsi.


The product and how it works? His cult bags, such as the Chiquito or the Bambino and other iconic products of the maison founded in 2010. File? No thank you. Furthermore, there will be no saleswoman ready to advise as usually happens in boutiques. Have fun, that’s it. This is the minimarket signed Jacquemus, where the patrons receive a special number for their locker - yes like in the gym - and the code to open the door of the temporary and then, once inside, well, they just have to enjoy.