• Ilaria Introzzi

La moda sincera e sostenibile di Vescovo raccontata dal suo fondatore Antonio Pondini


Antonio Pondini




Ha voglia di raccontarsi Antonio Pondini, fondatore di Vescovo il suo “collettivo” brand di moda. Collettivo perché nonostante lui guidi il team creativo e prenda tutte le decisioni finali (d’altronde qualcuno deve farlo), si avvale di un team in cui ognuno ha il suo compito preciso. Ed è necessario se all’alba del 2020 fondi nella campagna vicino a Cesena (luogo in cui è nato) un progetto che risponde chiaramente a parole come sincerità, gender fluid, eco-sostenibilità e blockchain. Senza dimenticare estetica. Una cinquina che nell’industria dell’abbigliamento, tra marketing, campagne pubblicitarie, presentazioni e filiera produttiva, sta via via prendendo sempre più corpo. Dal canto suo, Vescovo e il suo artefice Antonio calavano l’onda. In modo unico, e lui lo spiega, a partire dalla storia del nome.

Antonio Pondini, founder of Vescovo, his "collective" fashion brand, wants to talk about himself and his creature. Collective because although he leads the creative team and makes all the final decisions (after all, someone has to do it), he makes use of a staff in which everyone has the specific task of him. And it is necessary if at the dawn of 2020 he founds in the countryside near Cesena (the place where he was born) a project that clearly responds to words such as sincerity, gender fluid, eco-sustainability and blockchain. Without sacrificing aesthetics. A five that in the clothing industry, including marketing, advertising campaigns, presentations and the production chain, are gradually taking shape. On his side, Bishop and his creator Antonio lowered the wave. In a unique way, and he explains it, starting from the history of the name.



Antonio toglimi una curiosità: perché hai scelto Vescovo come nome per il tuo progetto di moda?


- Mi sento di dire che i motivi son più di uno. Innanzitutto, il nome mi piaceva tantissimo. Secondo, mi ispirava molto il contrasto che creava la parola stessa associata a un brand che vuole farsi strada nel mondo della moda: è come se qualcosa di sacro stesse per introdursi in un ambiente che è tutto fuorché sacro e profano. -


Antonio take me away a curiosity: why did you choose Vescovo as the name for your fashion project?


- I feel like saying that there are more than one reasons. First of all, I loved the name. Second, I was very inspired by the contrast created by the word itself associated with a brand that wants to make its way into the world of fashion: it is as if something sacred was about to enter an environment that is anything but sacred and profane. -



New Sincerity, Vescovo autunno-inverno 2020




L’idea è nata durante la prima quarantena dovuta al Covid-19. Hai sentito un bisogno particolare oppure dentro di te desideravi già da tempo di creare abiti e accessori ecosostenibili?


- Entrambe. La pandemia è stata una “scusa” per accelerare e portare alla realtà un progetto che desideravo far nascere già da tempo. La passione per la moda c’è sempre stata mentre l’idea di creare un progetto in questo mondo è nata quando ho realizzato che tramite Vescovo avrei potuto sintetizzare il connubio fra la mia passione e il mio background, incentrato principalmente sul tema della sostenibilità. La prima quarantena ha rappresentato sicuramente il momento creativo del progetto. -


The idea was born during the first quarantine due to Covid-19. Did you feel a particular need or did you have long wanted inside yourself to create eco-sustainable clothes and accessories?


- Both. The pandemic was an "excuse" to accelerate and bring to reality a project that I have wanted to bring about for some time. The passion for fashion has always been there while the idea of ​​creating a project in this world was born when I realized that through Vescovo I could synthesize the union between my passion and my background, mainly focused on the theme of sustainability. The first quarantine certainly represented the creative moment of the project. -



Che cos’è la blockchain e cosa ha a che fare con Vescovo?


- Usando parole semplici e mie, la blockchain è una tecnologia che consente di registrare dati e informazioni in un registro che è aperto, distribuito e condiviso, rendendo i dati e le informazioni tracciabili e trasparenti. L’idea che il team di Vescovo ha avuto è stata quella di adottare la tecnologia per rendere tracciabile la filiera produttiva del brand: in poche parole, al posto dei dati noi vorremmo registrare gli step della nostra filiera produttiva, partendo dall’approvvigionamento del tessuto e garantendo l’autenticità del nostro made in Italy. Grazie a questo, Vescovo è diventata una start up Innovativa certificata dal Ministero dello Sviluppo. Meglio precisare che ancora non stiamo utilizzando la tecnologia, ma siamo in fase di sviluppo. -


What is the blockchain and what does it have to do with Vescovo?


- Using simple words and mine, blockchain is a technology that allows you to record data and information in a ledger that is open, distributed and shared, making the data and information traceable and transparent. The idea that Vescovo's team had was to adopt the technology to make the brand's production chain traceable: in a nutshell, instead of data we would like to record the steps of our production chain, starting from the procurement of the fabric. and guaranteeing the authenticity of our made in Italy. Thanks to this, Vescovo has become an innovative start-up certified by the Ministero dello Sviluppo. Better to clarify that we are not using the technology yet, but we are in the development phase. -



New Sincerity, Vescovo autunno-inverno 2020




Qualche giorno fa mi hai detto che il progetto si basa su tre principi cardine: portare una ventata di novità nel mondo della moda, sincerità e sviluppo sostenibile. Hai voglia di approfondire questi aspetti?

- Certo, sono sicuramente tre degli aspetti fondamentali su cui si basa il brand. Per quanto riguarda i primi due punti, credo che siano complementari e che la ventata di novità risieda proprio nel carattere del brand, espresso dalla parola “sincerità”. Sincerità rappresenta l’espressione perfetta dell’identità di Vescovo e di chi si avvicina al brand. È un concetto che vuole andare contro le mode prevalenti ed intendersi come espressione vera e pura di sé. In questo risiede il carattere stesso del brand, che si vuole porre nei confronti del suo pubblico come un amico con cui divertirsi, confidarsi e lasciarsi andare. L’idea di creare una “Vescovo community”, che abbiamo cercato di spingere molto nei social, ha come obbiettivo proprio la creazione di un gruppo di amici che si ritrovano attorno a questo brand. Per quanto riguarda lo sviluppo sostenibile, Vescovo si è posto come missione coniugare la qualità dei capi con l’etica di uno sviluppo produttivo sostenibile. Differenti sono le modalità con cui sin dall’inizio abbiamo cercato di raggiungere questo compromesso. Il recupero di rotoli di tessuti di magazzino di brand del lusso fa sicuramente parte del processo creativo di parte della collezione. Il brand si distingue per l’utilizzo di solo cotoni organici e con certificazioni GOTS che garantiscono l’etica e la sostenibilità della filiera produttiva così come l’utilizzo di materiali costituiti da fibre rigenerate per quanto riguarda i capi creati con tessuti tecnici. Inoltre pone molta attenzione anche alla sostenibilità dei dettagli. I bottoni, ad esempio, così come le fodere interne dei capi sono tutti derivati di prodotti naturali. L’introduzione di idee di marketing che permettano di non generare sprechi e invenduto fanno parte del processo di distribuzione. Attraverso flash sale a prezzi molto bassi, ad esempio, il brand vende i capi di campionario che altrimenti rimarrebbero invenduti. Infine il packaging e tutto il materiale di comunicazione cartaceo del brand vengono veicolati attraverso materiali riciclati. -


A few days ago you told me that the project is based on three key principles: to bring a breath of fresh air to the world of fashion, sincerity and sustainable development. Do you want to deepen these aspects?


- Of course, these are certainly three of the fundamental aspects on which the brand is based. As for the first two points, I believe that they are complementary and that the breath of fresh air lies precisely in the character of the brand, expressed by the word "sincerity". Sincerity represents the perfect expression of the identity of Vescovo and of those who approach the brand. It is a concept that wants to go against the prevailing fashions and be understood as a true and pure expression of oneself. In this lies the very character of the brand, which wants to place itself towards its audience as a friend with whom to have fun, confide in and let go. The idea of ​​creating a “Vescovo community", which we have tried to push a lot into social media, has as its objective the creation of a group of friends who gather around this brand. As for sustainable development, Vescovo has made it his mission to combine the quality of the garments with the ethics of sustainable production development. The ways in which we have tried to reach this compromise from the outset are different. The recovery of fabric rolls from the warehouse of luxury brands is certainly part of the creative process of part of the collection. The brand stands out for the use of only organic cottons and with GOTS certifications that guarantee the ethics and sustainability of the production chain as well as the use of materials made from regenerated fibers for garments created with technical fabrics. It also pays great attention to the sustainability of details. The buttons, for example, as well as the inner linings of the garments are all derivatives of natural products. The introduction of marketing ideas that allow not to generate waste and unsold are part of the distribution process. Through flash rises at very low prices, for example, the brand sells sample items that would otherwise remain unsold. Finally, the packaging and all the printed communication material of the brand are conveyed through recycled materials. -


New Sincerity, Vescovo autunno-inverno 2020




Se ti dico campagna a cosa pensi?


- Sicuramente penso al luogo dove sono cresciuto, ovvero un piccolo paese nella campagna romagnola. La definirei (la campagna), sorridendo, il mio heritage. Peculiare sicuramente è che l’ideazione di Vescovo è nata essenzialmente durante la prima quarantena che ho trascorso nella casa in campagna della mia famiglia vicino al paese dove son cresciuto. Scontato e doveroso è che la prima collezione di Vescovo, primavera-estate 2021 (dopo la capsule New Sincerity per l’autunno 2020, ndr), nasca come riflesso di questo immaginario. -


If I tell you the word countryside what do you think?

- I'm certainly thinking of the place where I grew up, a small town in the Romagna countryside. I would call it (countryside), smiling, my heritage. Certainly peculiar is that the idea of ​​Vescovo was born essentially during the first quarantine that I spent in my family's house in the countryside near the town where I grew up. It is obvious and only right that Vescovo's first collection, spring-summer 2021 (after the New Sincerity capsule for autumn 2020, ed), is born as a reflection of this imaginary. -



Hai inaugurato l’e-commerce con la stagione autunno-inverno 2020, ancora online. Mentre qualche tempo fa hai presentato la collezione per questa primavera estate ad AltaRoma. C’è e ci sarà una continuità - un “dialogo” - tra le varie stagioni oppure una sarà sempre diversa dall’altra?


- C’è e ci sarà sicuramente un dialogo fra le varie stagioni sia a livello di linea che a livello di immaginario. Penso sia fondamentale mantenere una coerenza di base per un brand per riuscire a creare una identità forte che a lungo termine si possa trasformare in riconoscibilità e autenticità. Da questo punto di vista abbiamo lavorato tanto sin dall’inizio per creare una nostra linea ed un nostro design nonché una filosofia molto forte che possa essere alla base degli sviluppi futuri del brand. Per esempio, il tema della sincerità, che abbiamo affrontato in precedenza, è un nostro leitmotiv. Questo preambolo non preclude la volontà del team di evolvere e di sperimentare tanto sia a livello di design che di tematiche affrontate nelle nostre collezioni. Io stesso amo associare tematiche sociali molto forti e differenti alle collezioni che produciamo. -


You inaugurated e-commerce with the autumn-winter 2020 season, still online. While some time ago you presented the collection for this spring summer at AltaRoma. Is there and will there be a continuity - a "dialogue" - between the various seasons or will one always be different from the other?


- There is and will certainly be a dialogue between the various seasons both at the line level and at the imaginary level. I think it is essential to maintain a basic coherence for a brand to be able to create a strong identity that in the long term can be transformed into recognition and authenticity. From this point of view we have worked hard since the beginning to create our own line and our own design as well as a very strong philosophy that can be the basis of the future developments of the brand. For example, the theme of sincerity, which we have dealt with previously, is a leitmotif of ours. This preamble does not preclude the team's desire to evolve and experiment both in terms of design and the issues addressed in our collections. I myself love to associate very strong and different social themes with the collections we produce. -



New Sincerity, Vescovo autunno-inverno 2020



Quali sono le difficoltà maggiori nel realizzare un brand di moda in questo momento storico?


- Premettendo il fatto che io sono una persona di natura positiva, non nascondo che ci sono state tante difficoltà, dall’approvvigionamento e scelta dei tessuti durante il primo lockdown al farsi spazio in un mercato complesso. Credo che comunque la difficoltà più grande sia stata e sia ancora adesso continuare a mantenere l’entusiasmo alto in un momento iniziale in cui il brand ha bisogno di affermarsi. È un periodo che comunque sta portando ad una trasformazione digitale in cui un brand giovane e nuovo può fare la differenza e sicuramente giocarsi delle carte importanti. Attualmente è come se ci sia un momento di stallo durante il quale bisogna costruire e saper attendere. Devo dire che sono molto curioso di quello che succederà dopo. -


What are the main difficulties in creating a fashion brand in this historical moment?


- Assuming the fact that I am a person of a positive nature, I do not deny that there have been many difficulties, from the procurement and choice of fabrics during the first lockdown to making room in a complex market. However, I believe that the greatest difficulty has been and still is to continue to keep the enthusiasm high in an initial moment when the brand needs to establish itself. However, it is a period that is leading to a digital transformation in which a young and new brand can make a difference and certainly play important cards. Currently it is as if there is a stalemate during which we must build and know how to wait. I must say that I am very curious about what will happen next. -



Un altro concetto emerso dalla nostra chiacchierata è quello di “gender fluid”. Assieme all’aspetto “green” sembra che Vescovo abbia tutte le carte in regola per essere un brand all’altezza dei nostri tempi.

- Speriamo. Devo dire che “gender fluid” e “green” sono due parole chiave che caratterizzano il nostro brand e mi fa piacere siano emerse con chiarezza. Credo e penso che uno sviluppo consapevole sia fondamentale e imprescindibile, mentre il tema genderless, oltre ad essere sinonimo di equità sociale, lascia spazio a tanta immaginazione e creatività e questo ci piace tanto. Ovviamente sono anche due tematiche estremamente mainstream: cavalchiamo anche un po’ l’onda. -

Another concept that emerged from our chat is that of "gender fluid". Together with the "green" aspect, it seems that Vescovo has all the credentials to be a brand worthy of our times.


- I hope so. I must say that “gender fluid” and “green” are two key words that characterize our brand and I'm glad they emerged clearly. I believe and think that conscious development is fundamental and essential, while the genderless theme, as well as being synonymous with social equity, leaves room for a lot of imagination and creativity and we like this very much. Obviously, they are also two extremely mainstream issues: let's also ride the wave a bit. -



Per quanto riguarda il team, mi hai raccontato che è bello corposo. Come organizzi i vari compiti e alla fine chi decide cosa far produrre o meno?


- Credo molto nell’identificazione di Vescovo come un team e non solo con la mia figura. Ho cercato di inserire all’interno del progetto figure che, a seconda della loro esperienza, potessero coprire ruoli differenti e penso fondamentali per l’inizio e la partenza del brand. Francesca si occupa di PR e direzione artistica, Lorenzo di creazione di contenuti digitali e di “prodotto”. Mentre Martina gestisce un social network cinese (sperando di iniziare a farci conoscere anche nel mercato asiatico), infine Pietro è una figura senior che ci guida all’interno di questo mondo. -


As for the team, you told me it's nice full-bodied. How do you organize the various tasks and in the end who decides what to produce or not?


- I strongly believe in identifying Bishop as a team and not just with my figure. I tried to include within the project figures who, depending on their experience, could cover different roles and I think fundamental for the beginning and the departure of the brand. Francesca deals with PR and art direction, Lorenzo with the creation of digital content and "product". While Martina manages a chinese social network (hoping to start making us known also in the Asian market), finally Pietro is a senior figure who guides us within this world. -



E te?


- Giusto. A me spettano la supervisione ed il coordinamento del team e le decisioni finali, oltre che chiaramente il design del prodotto. -


And you?


- Right. I am responsible for the supervision and coordination of the team and the final decisions, as well as clearly the design of the product. -


Progetti per il futuro?


- Tanti. Siamo appena nati, c’è molto entusiasmo e le idee sono tantissime. Speriamo di riuscire a toglierci diverse soddisfazioni. -


Future projects?


- Many. We are just born, there is a lot of enthusiasm and there are so many ideas. We hope to be able to take away various satisfactions. -

vescovovescovo.com