top of page
  • Ilaria Introzzi

Come un designer di moda africano diventa un mentore di stile, artigianato e per la (sua) comunità

Un obiettivo comune, partito da una mente sola. Quella di Moses Turahirwa, founder e designer di Moshions, un brand di abbigliamento nato nei sogni di un bambino di Nyamasheke (Ruanda) e diventato realtà di recente. Artigianalità, avanguardia e mentorship sono i tre pilastri si cui si erge il progetto che mira a portare il cuore della moda africana in quella occidentale e viceversa. E per farlo si avvale di un’esperienza pregressa, anche in Italia, e di un team di cui non può fare a meno, indispensabile per il futuro.

A common goal, started from a single mind. That of Moses Turahirwa, founder and designer of Moshions, a clothing brand born in the dreams of a child from Nyamasheke (Rwanda) and recently become a reality. Craftsmanship, avant-garde and mentorship are the three pillars on which the project stands, which aims to bring the heart of african fashion into the western one and vice versa. And to do this, he makes use of previous experience, also in Italy, and of a team he cannot do without, indispensable for the future.


Moses, quando hai compreso cosa fosse per te la moda?


- Ho iniziato ad apprezzare la bellezza e l'artigianato in tenera età grazie alla mia famiglia, giocando con il ricamo assieme a mia madre e mia zia. Così ho cominciato a disegnare i miei vestiti con i sarti del mio quartiere di Nyamasheke all'età di 12 anni, senza necessariamente sapere che si trattasse di moda. -


Moses, when did you understand what fashion was for you?


- I started appreciating beauty and craftsmanship at an early age thanks to my family, playing with embroidery together with my mother and aunt. So I started designing my own clothes with tailors from my Nyamasheke neighborhood at the age of 12, not necessarily knowing it was about fashion. -

Moshions, primavera-estate 2023

Ti ricordi la prima sfilata che hai visto?


- Sì, certamente. La prima sfilata che ho visto è stata online: Karl Lagerfeld per Chanel. Era il 2006. -


Do you remember the first fashion show you saw?

- Sure. The first show I saw was online: Karl Lagerfeld for Chanel. It was 2006. -


Come viene vissuta in Ruanda la moda occidentale?


- Nel mio paese c'è meno consapevolezza della moda occidentale, soprattutto perché manca la presenza dei marchi che vendono al dettaglio. E per moda intendo tutto, anche gli accessori. -

How is western fashion experienced in Rwanda?


- In my country there is less awareness of western fashion, mainly because there is no presence of retail brands. And by fashion I mean everything, even accessories. -

Moshions, il brand: da dove nasce il nome?


- Nasce dall’unione di Moses, il mio nome, e fashions, al plurale. L'idea è nata dall'intento di creare una moda che parlasse di più delle mie idee e di infondere il mio apprezzamento per la bellezza locale con la scena della moda globale. -

Moshions, the brand: where does the name come from?


- Born from the union of Moses, my name, and fashions, in the plural. The idea came from a desire to create fashion that spoke more of my ideas and to infuse my appreciation of local beauty with the global fashion scene. -

Moshions, sfilata primavera-estate 2023


A proposito di unione, leghi il lusso e artigianato africano, con una certa estetica e sensibilità. Sono dettagli che derivano dal tuo passato più intimo o è un apprendimento che porti avanti anche oggi?


- È un mix di entrambe le cose, la parte di design delle mie creazioni deriva principalmente dall'apprezzamento della bellezza locale delle stampe e di altre estetiche e la mia esperienza in Italia ha potenziato l'attenzione ai dettagli e la conoscenza della costruzione di modelli originali utilizzando un drappo culturale (umushanana) e l'antica sartorialità italiana. -

Speaking of union, you link african luxury and craftsmanship, with a certain aesthetics and sensitivity. Are they details that derive from your most intimate past or is it a learning that you carry on even today?


- It's a mix of both, the design part of my creations comes mostly from an appreciation of the local beauty of prints and other aesthetics and my experience in Italy has enhanced attention to detail and knowledge of pattern making originals using a cultural cloth (umushanana) and the ancient italian tailoring. -

Moshions, sfilata primavera-estate 2023


Moshions non è solo abbigliamento, ma un vero e proprio programma di mentorship: vuoi raccontarlo?


- Credo di essere stato un pioniere nella scoperta e nell'elevazione dell'estetica africana e considerando l'interesse dei giovani creativi e l'approccio delle nuove generazioni che vogliono imparare di più dai miei risultati, stiamo dando spazio alla restituzione e alla condivisione delle conoscenze utilizzando la mia esperienza e ciò che so per condividerle con gli altri, in modo che possano costruire la propria identità e il proprio pensiero indipendente utilizzando Moshions come caso di studio. -


Moshions is not just clothing, but a real mentorship program: do you want to tell it?


- I believe I have been a pioneer in the discovery and elevation of African aesthetics and considering the interest of young creatives and the approach of the new generations who want to learn more from my achievements, we are giving space to the return and sharing of knowledge using my experience and what I know to share with others, so they can build their own identity and independent thinking using Moshions as a case study. -

Stampe, colori tipici della tradizione stilistica dell’Africa. Come li interpreta Moshions?


- Li interpretiamo attraverso diverse tecniche di manipolazione che riflettono soprattutto l'aspetto del design. Le più frequenti da Moshions sono il ricamo a mano sia di sequins che di stampe. -


Prints, typical colors of the stylistic tradition of Africa. How does Moshions play them?


- We interpret them through different manipulation techniques that mostly reflect the design aspect. The most frequent from Moshions are the hand embroidery of both sequins and prints. -

Moshions, sfilata primavera-estate 2023


Storie di atelier che hai voglia di raccontare?


- Sono dei veri e propri percorso, Processi e viaggi alla scoperta di sé e dell'indipendenza delle idee, realizzati tutti insieme, da me al team tecnico del laboratorio. -

Stories of atelier that you want to tell?

- They are real journeys, Processes and journeys of self-discovery and the independence of ideas, created all together, by me and the technical team of the laboratory. -


Moshions nel futuro?


- Semplicemente costruire un patrimonio, che abbia coscienza della produzione, delle pratiche di esclusività e sostenibilità e inclusione di diverse discipline di altri artisti nel campo della moda. Credo che il cambiamento possa avvenire solo quando ci sono più voci che mirano alla stessa iniziativa. -


Moshions in the future?


- Simply build a heritage, which has awareness of production, practices of exclusivity and sustainability and inclusion of different disciplines of other artists in the field of fashion. I believe that change can only happen when there are multiple voices aiming for the same initiative. -


moshions.rw

Moses Turahirwa, founder di Moshions

bottom of page