• Ilaria Introzzi

NFT: Non Fungible Time, l'arte del vivere il tempo non è per tutti


Kate Moss per Mitnft


Ho (quasi) imparato cosa sono i NFT (Non Fungible Token) intervistando per Nouvelle Factory l’artista digitale Krista Kim. Si tratta - ma ancora non ne sono così sicura - di informazioni digitali non sostitubili, appunto, all’interno di una blockchain. Un linguaggio decisamente sconosciuto che mano a mano il mondo sta cominciando a parlare. E non solo quello dell’arte contemporanea. Qualche settimana fa su Instagram viene lanciato il progetto tra la top delle top Kate Moss e il collettivo creativo Mitnft. Le immagini trasmesse, mostrano la modella in vari momenti della giornata: in macchina a letto e in un giardino, il suo, della campagna londinese. E così chrono viene scandito da questi token e relegato unicamente all’universo digital, in cui il rapporto con lo spazio sparisce completamente. La materia si fa rarefatta e restano solo delle immagini.

I (almost) learned what NFT (Non Fungible Token) are by interviewing digital artist Krista Kim for Nouvelle Factory. It is - but I'm still not so sure - digital information that cannot be substituted, in fact, within a blockchain. A decidedly unknown language that gradually the world is beginning to speak. And not just that of contemporary art. A few weeks ago on Instagram the project between the top of the top Kate Moss and the creative collective Mitnft was launched. The images transmitted show the model at various times of the day: in the car in bed and in a garden, her own, in the London countryside. And so chrono is scanned by these tokens and relegated solely to the digital universe, in which the relationship with space disappears completely. The matter becomes rarefied and only images remain.

Kate Moss per Mitnft


Il tempo non può essere sostituibile. Se non lo si è compreso in questo anno e mezzo di pandemia, allora quando? Ben venga l’arte e il suo volersi evolvere, staccare nelle tecniche dal passato, andare oltre e abbracciare la contemporaneità, l’unico momento vero in cui ognuno di noi vive e che essa può rappresentare. Ma bisogna capire che noi esseri umani in carne e ossa, non siamo fungibili. Non siamo rappresentazione, piuttosto anime e corpi tridimensionali in grado di provare sentimenti dei più svariati tipi. E se c’è qualcuno che tenta di studiarci è fregato proprio per la nostra complessità. La bellezza. Non è un caso che, al posto di sviluppare la strada della clonazione, la ricerca si stia concentrando maggiormente sulla robotica. Il cuore non è a prova di scienziati, delle tecnologie. L’organo fa scorrere i battiti nel nostro corpo, dettandone il tempo, le stagioni. Ed è sostituibile, ma non con un token rarefatto. Lo è solo con un altro cuore, per giunta se compatibile.


Time cannot be replaceable. If this is not understood in this pandemic year and a half, then when? Art and its desire to evolve, detaching techniques from the past, going beyond and embracing the contemporary, the only real moment in which each of us lives and that it can represent, is welcome. But it must be understood that we human beings in flesh and blood are not fungible. We are not representations, rather souls and three-dimensional bodies capable of experiencing feelings of the most varied types. And if there is someone who tries to study us, he is screwed precisely because of our complexity. The beauty. It is no coincidence that, instead of developing the path of cloning, research is focusing more on robotics. The heart is not tested by scientists, by technologies. The organ makes the beats flow in our body, dictating the time, the seasons. And it's replaceable, but not with a rarefied token. It is so only with another heart, and if it is compatible.


Albert Einstein, ph Arthur Sasse, United Press International, 1951


“Il tempo è un’illusione” dice Albert Einstein. È il motto perfetto per i seguaci del Techism movement, dell’arte digitale. Però è utilizzabile anche per coloro i quali credono nel contrario ovvero quegli incurabili esistenzialisti che vivono il qui e ora, poiché dà modo ai loro piedi di rimanere ben saldi per terra e negarlo, consapevoli che il selfie postato su Instagram è una chimera, non il prima-durante-dopo. È un gioco oppure un modo per farsi conoscere e quindi anche divulgare i propri progetti, come fa la stessa Kim e come lei molti altri. Però l’arte necessita di tornare nei suoi luoghi: gallerie, fiere e musei. E lì rimanere. Specialmente ora, dato che è rimasta chiusa al buio per molti, forse troppi, mesi. C’è molta differenza nel guardare la goccia che cade di un dipinto a olio di persona rispetto a vedere un video con Kate Moss che guida sul proprio smartphone. E magari il tempo, il sacrificio, lo sforzo creativo è il medesimo, solo che non è tangibile nell’ultimo caso. Con la conseguenza di dimenticarlo subito, di non attribuirne il giusto valore che magari possiede.


"Time is an illusion" says Albert Einstein. It is the perfect motto for followers of the Techism movement, of digital art. But it can also be used for those who believe in the opposite or those incurable existentialists who live in the here and now, since it gives their feet a way to remain firmly on the ground and deny it, aware that the selfie posted on Instagram is a chimera, not the before-during-after. It is a game or a way to make yourself known and therefore also to spread your projects, as Kim herself does and many others like her. But art needs to return to its places: galleries, fairs and museums. And stay there. Especially now, as it has been closed in the dark for many, perhaps too many, months. There is a lot of difference in watching the falling drop of an oil painting in person compared to watching a video of Kate Moss driving on their smartphone. And maybe the time, the sacrifice, the creative effort are the same, only it is not tangible in the latter case. With the consequence of immediately forgetting it, of not attributing the right value that it may possess.

Kate Moss per Mitnft


Cominciamo a riprenderci il nostro tempo, ad assaporarne ogni minuto, felice e drammatico. Viviamolo. Del resto è totalmente mediterraneo come approccio: lento, ma attivo perché frutto di riflessione, di creazione di concetti, fondamentali sia per l’arte che per tutte le altre manifestazioni di spirito. NFT: Non Fungible Time.


We begin to take back our time, to savor every minute, happy and dramatic. Let's live it. After all, it is totally mediterranean in its approach: slow, but active because it is the result of reflection, the creation of concepts, which are fundamental both for art and for all other manifestations of the spirit. NFT: Non Fungible Time.