• Ilaria Introzzi

L'amore per il proprio corpo passa attraverso la sostenibilità e un intimo tutto italiano


Alice Bruniera


Alice Bruniera nasce nei dintorni di Venezia e apparentemente fare moda non le interessa. Nel frattempo, dialoga con il suo corpo, lo studia e lo accetta. Decide così di rendergli omaggio ripescando tessuti di magazzino e un po’ di seta. Cuce, da autodidatta, e ne crea il suo intimo. Decide di postarlo sul suo profilo Instagram, dove annuncia di volta in volta le vendite dei pezzi sempre in edizioni limitate, e il resto è storia. Quella di softandwet, progetto di lingerie sostenibile e interamente made in Italy, lanciato due anni fa e già un trionfo di sensualità, espressione di sé e un pizzico di nostalgia. Lo racconta Alice, svelando anche qualche dettaglio sulla prossima uscita.


Alice Bruniera was born near Venice and apparently she was not interested in doing fashion. In the mean time, she talks with her body, she studies it and accepts it. So she decides to pay homage to it by digging up stock fabrics and some silk. She sews, self-taught, and creates her own undies. She decides to post her first creations on her Instagram profile and the rest is history. That of softandwet, a sustainable and entirely made in Italy lingerie project, launched just two years ago and already a triumph of sensuality, self-expression and a pinch of nostalgia. Alice tells it, also revealing some details on the next release.


Alice, quando è nato softandwet, concretamente ma anche nella tua mente?


- softandwet è nato nella primavera del 2019. Ancor prima di diventare un brand era semplicemente un progetto personale, anzi ancora lo è. Ho avuto l’idea di cucire qualche capo di intimo che ho condiviso fin da subito sulla mia pagina social. Sapevo cosa voler comunicare e quale mondo “softandwet” creare, puntando sull’artigianalità e sulla valorizzazione di risorse esclusivamente locali, Ma tutto è poi cresciuto a piccoli passi. -


Alice, when was softandwet born, concretely but also in your mind?


- softandwet was born in the spring of 2019. Even before becoming a brand it was simply a personal project, indeed it still is. I had the idea of ​​sewing some underwear that I immediately shared on my social page. I knew what I wanted to communicate and which "softandwet" world to create, focusing on craftsmanship and the enhancement of exclusively local resources, but everything then grew in small steps. -


softandwet


L’essere arrivata a concepire questo progetto è frutto anche di un tuo percorso personale e formativo?


- Formativo no. La moda non ha fatto parte del mio percorso di studi, per quanto riguarda la parte tecnica di cucito e modellistica sono un’autodidatta. È stato il mio percorso personale a portarmi a dare più fiducia alla mia creatività. Un vulnerabile percorso di accettazione del proprio corpo e di ritrovata consapevolezza di sé, che ho cercato di riportare anche nel brand. -

Is having come to conceive this project also the result of your personal and educational path?


- Educational no. Fashion was not part of my study path, as far as the technical part of sewing and modeling is concerned, I am self-taught. It was my personal journey that led me to trust my creativity more. A vulnerable path of acceptance of one's body and rediscovered self-awareness, which I have tried to bring back to the brand as well. -

Ci spieghi il significato dietro il nome softandwet?


- Il nome include i termini morbido e umido e ho voluto utilizzarlo dopo aver creato il mio primo slip arricciato in seta, un tessuto leggero che accarezza la pelle creando delle onde lucide. E ovviamente, ci riporta anche alla nostra parte più intima. -

Can you explain the meaning behind the name softandwet?


- The name includes the terms soft and wet and I wanted to use it after creating my first curled silk briefs, a light fabric that caresses the skin creating shiny waves. And of course, it also brings us back to our most intimate part. -


softandwet


Sensualità, femminilità, self expression. Sono parole ricorrenti del tuo brand. Sono nell’ordine giusto oppure le cambieresti e perché?

- Non credo esista un ordine di importanza, ma credo sia attraverso la self expression che si riveli la nostra sensualità. È proprio per questo che non esiste un unico modo di essere sensuali o femminili, ne un unico corpo che la possa esprimere. Molto spesso questo termine viene rapportato all’opinione di chi ci guarda, dando alla sensualità un’accezione esclusivamente estetica, basata su canoni costruiti ancora una volta da opinioni altrui. Penso invece che ogni donna possa celebrarsi attraverso la propria consapevolezza, la propria armonia tra corpo e persona, la propria voglia di amarsi. -

Sensuality, femininity, self expression. These are recurring words of your brand. Are they in the right order or would you change them and why?


- I don't think there is an order of importance, but I think it is through self expression that our sensuality is revealed. It is precisely for this reason that there is no single way to be sensual or feminine, nor a single body that can express it. Very often this term is related to the opinion of those who look at us, giving sensuality an exclusively aesthetic meaning, based on canons built once again by the opinions of others. I think instead that every woman can celebrate herself through her own awareness, her own harmony between body and person, her own desire to love herself. -


Modelle nere, bianche, asiatiche, curvy, filiformi o appartenenti alla comunità LGBT. Finalmente si parla di inclusività, cosa che fino a un decennio fa era un’utopia. Il tuo intimo sembra essere perfetto per fare sentire ogni donna a proprio agio. Come lo pensi e poi lo crei?

- Ogni modello viene creato tenendo in considerazione i cambiamenti del corpo femminile. Concetti come stretch, comfort e morbidezza sono sempre messi al primo posto. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, ancora molti scatti e progetti che abbiamo in mente di realizzare a riguardo, ma vorrei che ogni donna potesse sentirsi coinvolta da un senso di agiatezza e serenità incontrando la nostra pagina Instagram ed i nostri modelli, indipendentemente dalla propria origine o aspetto. -


Black, white, asian, curvy, slim or from LGBT community models. Finally, we are talking about inclusiveness, which was a utopia up to a decade ago. Your underwear seems to be perfect for making any woman feel comfortable. How do you think it and then create it?


- Each model is created taking into account the changes of the female body. Concepts such as stretch, comfort and softness are always put first. We still have a lot of work to do, still many shots and projects that we have in mind to make about it, but I would like every woman to feel involved in a sense of comfort and serenity by meeting our Instagram page and our models, regardless of their origin or shape. -



softandwet


Sostenibilità. Un altro vocabolo imprescindibile di softandwet: ogni capo è realizzato a mano in Italia e con i materiali più pregiati. Inoltre è possibile acquistare l’intimo solo attraverso dei drops periodici sul tuo e-commerce. Immagino che le tue affezionate clienti siano sempre in fibrillazione ogni volta che annunci una nuova data. Che sensazione provi?


- Sicuramente sostenibilità per softandwet significa essere locali, in quel che si fa e in quel che si acquista. Per molti mesi tutti i nostri capi sono stati realizzati a mano da me, da poco collaboriamo con dei piccoli laboratori artigianali vicini al nostro luogo di lavoro, il che ci permette di avere sempre un contatto diretto con loro e di supportare le risorse del nostro territorio. Anche i nostri tessuti sono tutti made in Italy. Prima le quantità erano limitate esclusivamente a quel che riuscivo a cucire, ora continuiamo a produrre poco alla volta, per evitare sprechi e perché ogni capo viene realizzato per essere indossato, non per essere accumulato in un magazzino. Il supporto dei clienti che ci seguono da tempo è per me ogni volta sorprendente: non è mai dato per scontato ma è sempre uno stimolo per fare meglio. -

Sustainability. Another essential word of softandwet: each garment is handmade in Italy and with the finest materials. Furthermore, underwear can only be purchased through periodic drops on your e-commerce. I guess your loyal customers are always in a state of excitement every time you announce a new date. How do you feel?


- Sustainability for softandwet definitely means being local, in what you do and in what you buy. For many months all our garments have been handmade by me, we have recently collaborated with small artisan workshops close to our workplace, which allows us to always have direct contact with them and to support the resources of our territory. . Even our fabrics are all made in Italy. Before the quantities were limited exclusively to what I could sew, now we continue to produce little by little, to avoid waste and because each garment is made to be worn, not to be accumulated in a warehouse. The support of the customers who have been following us for some time is surprising for me every time: it is never taken for granted but it is always an incentive to do better. -


Che rapporti hai con le tue clienti, ti danno consigli o spunti?


- Chi ormai ci conosce da un po’ ha potuto vedere il brand crescere ed evolversi, in alcuni casi anche affezionandocisi. Mi confronto sempre con loro, riguardo a nuove idee o decisioni. Mi piace coinvolgere chi fa parte del brand tanto quanto me, parlare del lavoro che si svolge dietro le quinte, a volte in cerca di conferme e altre per collaborazioni o spunti creativi. -


What relationship do you have with your customers, do they give you advice or ideas?


- Those who have known us for a while have been able to see the brand grow and evolve, in some cases even becoming fond of it. I am always confronting them about new ideas or decisions. I like to involve those who are part of the brand as much as me, talk about the work that goes on behind the scenes, sometimes in search of confirmation and other for collaborations or creative ideas. -



Tornando al concetto di sostenibilità: credi sia questo il vero lusso oggi e in che cosa consiste?


- Credo che il vero lusso non sia più determinato solo da un nome, ma da il ritrovamento della manualità, delle conoscenze, della cura e dell’artigianalità. Da chi lavora al capo, come, dove, dalla storia che lo accompagna. -


Returning to the concept of sustainability: do you think this is true luxury today and what does it consist of?

- I believe that true luxury is no longer determined only by a name, but by the discovery of manual skills, knowledge, care and craftsmanship. From who works on the boss, how, where, from the history that accompanies it. -

Personalmente riesci a essere “sostenibile" nella vita di tutti i giorni?


- Sicuramente faccio attenzione e del mio meglio. Essere sostenibili nella quotidianità non significa per me crearsi una preoccupazione in più, ma contribuire a migliorare la mia vita e quella di tutto ciò a cui tengo. L’importante è essere costanti, cercando di sostituire plastiche e oggetti monouso con oggetti durevoli e materiali naturali, non acquistando impulsivamente. Cercando di produrre meno rifiuti e di riciclare quelli inevitabili, insomma, gli esempi possono essere molti. -

Are you personally able to be “sustainable” in everyday life?

- I'm definitely paying attention and doing my best. Being sustainable in everyday life does not mean for me to create one more worry, but to contribute to improving my life and that of everything I care about. The important thing is to be constant, trying to replace plastics and disposable items with durable objects and natural materials, not buying impulsively. Trying to produce less waste and to recycle the unavoidable ones, in short, there can be many examples. -


softandwet


Parliamo d’immagine. Le foto e i video sull’account Instagram sono curati, professionali. Eppure hanno una patina nostalgica, come fosse “sporcata” dal tempo, come delle vecchie fotografie analogiche. Quali sono i tuoi riferimenti estetici e come concepisci queste storie?

- Per alcuni scatti l’anno scorso mi sono fatta ispirare dalla malinconia delle vecchie vacanze estive italiane vissuta attraverso l’isolamento, quindi sì, anche con un po’ di nostalgia. In generale mi piacciono i toni caldi, e mi immagino spesso softandwet come quel capo che si indossa durante una mattina di sole in cui si è a casa a prendersi un po’ di tempo per sé. -


Let's talk about image. The photos and videos on the Instagram account are neat and professional. Yet they have a nostalgic patina, as if it were “soiled” by time, like old analogue photographs. What are your aesthetic references and how do you conceive these stories?

- For some shots last year I was inspired by the melancholy of the old Italian summer holidays lived through isolation, so yes, even with a little nostalgia. In general, I like warm tones, and I often imagine softandwet as that garment that you wear on a sunny morning when you are at home to take some time for yourself. -

È cambiato qualcosa durante il lockdown dell’anno scorso?

- Il lockdown dell’anno scorso ci ha sicuramente rallentati molto. Lavorando localmente molti dei nostri fornitori sono rimasti chiusi per lunghi periodi, e abbiamo dovuto avere pazienza. È stato frustrante, soprattutto per un piccolo brand indipendente come il nostro, doversi fermare e attendere con poche certezze, ma non abbiamo mai pensato di rinunciare, e siamo grati per il sostegno e la comprensione di chi ha continuato a dimostrare interesse verso il nostro brand. -

Did anything change during last year's lockdown?

- Last year's lockdown certainly slowed us down a lot. Working locally many of our suppliers were closed for long periods, and we had to be patient. It was frustrating, especially for a small independent brand like ours, to have to stop and wait with little certainty, but we never thought about giving up, and we are grateful for the support and understanding of those who continued to show interest in our brand. -

Ci anticipi qualcosa sul prossimo drop?

- Torneranno i quattro colori classici, alcuni di questi mancavano da un po’, ovvero bianco, crema, color caffè e nero in entrambi i nostri set, con l’aggiunta della taglia XL. A breve lanceremo un nuovo set in cotone a costine, tessuto sempre italiano, di cui sono molto entusiasta. -

Can you tell us something about the next drop?


- The four classic colors will return, some of these have been missing for a while, namely white, cream, coffee and black in both of our sets, with the addition of the XL size. Soon we will be launching a new set in ribbed cotton, always an Italian fabric, which I am very excited about. -

  • Black Icon Instagram
  • Nero Facebook Icon
Copyright © Nouvelle Factory

Web / Graphic design by Annamaria Maisto